Afghanistan, la 15enne che ha ucciso due talebani: “Non ho più paura di loro”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 Luglio 2020 14:52 | Ultimo aggiornamento: 23 Luglio 2020 14:52
Afghanistan, foto Ansa

Afghanistan, la 15enne che ha ucciso due talebani: “Non ho più paura di loro” (foto Ansa)

Afghanistan, la 15enne che ha ucciso due talebani: “Non ho più paura di loro”.

La 15enne che la settimana scorsa in Afghanistan ha ucciso a colpi di arma da fuoco due talebani che avevano appena assassinato i suoi genitori, Qamar Gul, è pronta a difendersi da qualsiasi altro ribelle.

“Non ho più paura di loro e sono pronta a combatterli ancora” ha detto Gul durante un’intervista telefonica alla Afp.

La ragazzina, che vive in un villaggio remoto nella provincia centrale di Ghor, è adesso ospite di un parente, sotto la protezione di guardie.

Una sua foto che la ritrae con un fucile sotto braccio ha fatto il giro dei social negli ultimi giorni, spingendo molti a lodare il suo gesto e lanciare appelli affinché possa lasciare il Paese in sicurezza.

Verso l’una di notte del 16 luglio scorso Gul dormiva nella sua stanza con il fratellino di 12 anni quando è stata svegliata dal rumore di qualcuno che cercava di sfondare la porta di casa:

“Mia madre è accorsa per fermarli, ma avevano già rotto la porta”, ha raccontato la 15enne: “Hanno portato fuori mio padre e mia madre e gli hanno sparato varie volte. Ero terrorizzata”.

Ma poco dopo “la rabbia ha preso il sopravvento”, ha proseguito, spiegando di avere preso l’AK-47 che era in casa e che suo padre le aveva insegnato ad usare e di avere sparato ai talebani uccidendoli.

Uno di loro ha cercato di rispondere al fuoco, ma a quel punto il fratellino ha preso l’arma ed ha colpito l’uomo che è fuggito.

Più tardi il talebano ferito è tornato indietro, ma l’abitazione era già presidiata da milizie pro governative che hanno ingaggiato una lunga sparatoria con il talebano costringendolo alla fuga. (Fonte: Ansa).