Afghanistan. Anche portavoce smentisce morte Mullah Mansour

Pubblicato il 4 Dicembre 2015 10:46 | Ultimo aggiornamento: 4 Dicembre 2015 10:46
Il mullah Akhtar Mansour

Il mullah Akhtar Mansour

AFGHANISTAN, KABUL –  Anche il portavoce dell’Emirato Islamico dell’Afghanistan ha smentito venerdi con decisione che il nuovo leader dei talebani, il Mullah Akhtar Mansour, sia stato ferito o sia addirittura morto durante una sparatoria fra fazioni rivali, definendo la pubblicazione della notizia “un falso”.

In un comunicato ufficiale da lui firmato, Zabihullah Mujahid ha sostenuto che ancora una volta “vari media, fra cui l’agenzia di stampa afghana Pajhwok, hanno utilizzato in modo fraudolento il nome dell’ex ministro della Cultura talebano, Mullah Amir Khan Muttaqqi, per diffondere una informazione falsa”.

Subito dopo la pubblicazione della smentita la Pajhwok ha rimosso la notizia della morte del Mullah Mansour dal suo sito web.”Consideriamo tutto questo – ha ancora detto Mujahid – un tentativo fallito dei servizi di intelligence che cercano di confondere l’opinione pubblica nonostante le nostre ripetute smentite”.

Il Mullah Muttaqqi, ha sottolineato infine il portavoce, “non è stato in contatto con alcun organo di informazione nel corso degli ultimi 14 anni e nemmeno rispondono a verità le indiscrezioni sul ferimento o la morte del Mullah Mansour”.