Afghanistan, autobomba esplode vicino ambasciata Usa a Kabul: almeno 5 morti, decine di feriti

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 Settembre 2019 9:55 | Ultimo aggiornamento: 5 Settembre 2019 11:37
Afghanistan, autobomba esplode vicino ambasciata Usa a Kabul: almeno 3 morti, decine di feriti

Gli attimi dopo l’esplosione a Kabul (foto ANSA)

KABUL – Almeno cinque persone sono morte e altre 30 sono rimaste ferite a causa della forte esplosione provocata da un’autobomba che questa mattina, 5 settembre, ha scosso un quartiere orientale di Kabul, in Afghanistan, vicino all’ambasciata americana, alla missione Resolute Support della Nato e ad altre missioni diplomatiche: lo ha reso noto il direttore di un ospedale locale.

Secondo un portavoce del capo della polizia di Kabul, Firdaus Faramarz, l’obiettivo dell’autobomba sarebbe stato un posto di blocco nella zona di Shash Darak, dove si trovano gli uffici dell’autorità nazionale per la sicurezza. Si tratta del secondo attentato nella capitale afghana questa settimana, che coincide con la visita di un inviato Usa legata al recente accordo di massima raggiunto con i talebani per porre fine alla guerra nel Paese. L’attacco odierno non è stato per il momento rivendicato.

Si tratta dell’ennesimo attacco messo a segno dai talebani nel Paese mentre continuano i negoziati con gli Usa per il ritiro delle truppe americane dopo quasi 20 anni di guerra. Le parti hanno raggiunto un accordo “di principio” in base al quale il Pentagono ritirerà 5mila dei 13 mila soldati dispiegati in Afghanistan; in cambio il gruppo fondamentalista ha promesso di ripudiare al-Qaeda, di combattere l’Isis e di impedire agli jihadisti di usare il Paese come rifugio sicuro. Ieri però il governo afghano ha espresso dubbi sull’accordo, sostenendo di aver bisogno di piu’ informazioni sui rischi che pone. (fonte AGI)