Afghanistan. Camion bomba esplode vicino a base Nato: 3 morti, 70 feriti

Pubblicato il 2 Dicembre 2011 13:27 | Ultimo aggiornamento: 2 Dicembre 2011 13:37

KABUL – E’ di tre morti, 70 feriti e gravissimi danni il bilancio di un attentato realizzato oggi dai talebani vicino ad una base Nato nella provincia centrale afghana di Logar. Lo si e’ appreso da fonti ufficiali a Kabul. Poco prima delle 8 locali, un kamikaze ha portato un camion carico di esplosivo davanti all’ingresso della base operata da militari americani nel distretto di Muhammad Agha e facendolo quindi saltare in aria.

La deflagrazione ha distrutto numerosi edifici nel raggio di alcune centinaia di metri e, ha riferito Mohammad Zarif Maidkhail, direttore del Dipartimento della Sanita’ provinciale, ha ucciso almeno tre persone, ferendone 70.

Molte delle persone ricoverate in ospedale, si e’ appreso, sono state ferite all’interno delle loro abitazioni che non hanno resistito all’onda d’urto della deflagrazione. L’attentato e’ stato rivendicato dal portavoce dei talebani, Zabihullah Mujahid, secondo cui il kamikaze si chiamava Mohammad Idris, era originario della provincia orientale di Nangarhar, ed aveva 50 anni. Secondo gli insorti, lo scoppio ”ha ucciso molte decine di invasori americani”.