Afghanistan. Drogato uccide 7 membri della sua famiglia, ucciso da polizia

Pubblicato il 13 febbraio 2015 9:53 | Ultimo aggiornamento: 13 febbraio 2015 9:53
Strage famigliare in Afghanistan

Strage famigliare in Afghanistan

AFGHANISTAN, KABUL – Un afghano uscito da poco di prigione, e secondo la polizia tossicodipendente, ha ucciso a Kalat City, nella provincia meridionale di Zabul, sette membri della sua famiglia prima di fuggire ed essere a sua volta ucciso dagli agenti in uno scontro a fuoco.

Ghulam Jailani Farahi, responsabile della polizia locale, ha riferito ai giornalisti che “fra le vittime vi sono due fratelli, le loro mogli ed alcuni nipoti” e che “l’autore del plurimo omicidio era un tossicodipendente ed era uscito pochi giorni fa dal carcere”.