Afghanistan/ Il soldato americano nelle mani dei talebani si chiama Bowe Bergdahl, ha 23 anni ed è dell’Idaho

Pubblicato il 19 Luglio 2009 18:51 | Ultimo aggiornamento: 19 Luglio 2009 20:22

Il soldato americano catturato dai talebani in Afghanistan agli inizi del mese e apparso domenica in un video diffuso dalla tv satellitare al jazeera ha un nome: si chiama Bowe Bergdahl, ha 23 anni ed è originario della cittadina di Hailey, 7 mila abitanti, nello stato dell’Idaho, a quanto ha reso noto il Pentagono citato dalla Associated Press.

Il Pentagono afferma che Bergdahl è stato visto per l’ultima volta il 1 luglio dopo che si è allontanato per motivi ancora non chiari dalla sua postazione nell’Afghanistan orientale, senza però rendere noto esattamente dove. Ma il generale della polizia afghana Nabi Mullakheil ha detto che il soldato è sparito nella provincia orientale di Paktika e che era di stanza in una base in una zona dove è molto forte la presenza talebana.

Il padre di Bergdahl, Bob, ha rilasciato una dichiarazione tramite il Pentagono in cui afferma tra l’altro: ”Preghiamo e speriamo che nostro figlio possa tornare sano e salvo tra i suoi commilitoni e poi nella sua famiglia, e ringraziamo tutti coloro che in questo momento ci sono vicini”.

Un portavoce militare americano in Afghanistan, Christine Sidenstricker, ha accusato i talebani di usare Bergdahl a fini propagandistici. ”Sono contenta di constatare dal video che sembra in buona salute, ma il video è solo propaganda in violazione delle leggi internazionali.

Un portavoce dei talebani citato dall’Ap, Zabiullah Mujahid, ha detto che i ribelli che detengono il soldato non hanno ancora deciso a quali condizioni potranno rilasciarlo.