Afghanistan, manifestazione anti-Usa a Kabul: un morto

Pubblicato il 15 Settembre 2010 11:04 | Ultimo aggiornamento: 15 Settembre 2010 13:23

Migliaia di persone hanno manifestato contro gli Usa a Kabul e ci sarebbe anche un morto. Nelle mire di chi è sceso in strada a protestare c’erano anche il presidente Hamid Karzai ed il pastore americano che ha minacciato di bruciare una copia del Corano.

A tre giorni dalle elezioni legislative di sabato, molte migliaia di persone sono scese in piazza gridando slogan ostili e sfidando con il lancio di pietre le forze di polizia che hanno risposto utilizzando gli idranti ed anche colpi di arma da fuoco di avvertimento in aria.

Partendo da un quartiere orientale della capitale dove hanno bruciato pneumatici e manifesti di molti candidati alle elezioni, i dimostranti sono scesi in corteo verso il centro dove sono stati affrontati dalle forze di sicurezza. Secondo l’agenzia di stampa Pajhwok che ha citato testimoni oculari, un manifestante è morto mentre vi sono stati una ventina di feriti, molti fra gli agenti di polizia. In alcuni cartelli portati nel corteo i manifestanti hanno chiesto l’annullamento delle elezioni legislative e la chiusura dell’ambasciata americana a Kabul.