Afghanistan. Talebani annunciano fine conflitto interno

Pubblicato il 16 Settembre 2015 12:39 | Ultimo aggiornamento: 16 Settembre 2015 12:39
Il Mullah Akhtar Mansour

Il Mullah Akhtar Mansour

AFGANISTAN, KABUL – I talebani afghani hanno annunciato di avere risolto il conflitto interno riguardante la leadership del movimento dopo la morte del Mullah Omar, assicurando che la famiglia di quest’ultimo ha giurato fedeltà alla nuova guida dell’Emirato Islamico dell’Afghanistan, il Mullah Akhtar Mansour.

In un comunicato nel loro sito internet Alemarah, gli insorti precisano che fratello (Mullah Abdul Mana) e figlio di Omar (Maulavi Mohammad Yaqoob) hanno accettato il nuovo leader in un incontro con esponenti religiosi e responsabili talebani.

“Il fratello del Mullah Omar – dice testualmente il comunicato – Mullah Abdul Manan, e suo figlio Maulavi Mohammad Yaqoob, hanno detto ai presenti che il motivo che ha causato il ritardo nel giuramento di fedeltà ha trovato benevola risposta”. Il documento sostiene che lo stesso Mullah Mansour era presente alla riunione che ha permesso di sbloccare la difficile situazione sorta dopo la morte del Mullah Omar e il rapido annuncio della nomina del suo successore, contrastata per mesi dai famigliari del defunto leader.

Il comunicato contiene anche un appello all’unità dei talebani da parte del figlio e del fratello del Mullah Omar, che chiedono a tutti i loro militanti di annunciare pubblicamente il loro sostegno al Mullah Mansour. Da parte sua quest’ultimo ha assicurato che consulterà i famigliari del Mullah Omar in tutte le importanti decisioni che verranno prese in futuro.