Africa, altri orrori: gli albini uccisi e fatti a pezzi per pozioni ”magiche” voodoo

Pubblicato il 8 Maggio 2010 14:12 | Ultimo aggiornamento: 10 Maggio 2010 9:33

Un albino del Burundi

Un altro degli orrori dell’Africa, dove se si nasce albini si corre il rischio di finire in un calderone pieno di un liquido verdastro destinato a diventare pozione magica.

Altri due albini sono sati uccisi nel Burundi, nonostante gli sforzi delle autorità per por termine alla follia che induce i ‘cacciatori”a prenderli per poi farli a pezzi da usare in ”filtri” di magia nera.

Secondo themorningstarr.co.uk, la polizia di Cankuzo ha riferito che una giovane madre e il suo figlioletto di 4 mesi sono stati brutalmente uccisi e poi fatti a pezzi da una banda di uomini armati di coltelli e bombe a mano. Il capo della polizia locale ha dichiarato che gli omicidi a notte fonda nella casa della vittima.

Alla donna sono stati tagliati i seni e al bambino sono stati strappati gli occhi e la lingua.

La polizia sta dando la caccia agli assassini, ma teme che siano già riusciti a passare il confine con la Tanzania, dove gli stregoni pagano denaro sonante per parti dei corpi di albini, che usano nei riti voodoo per le loro pozioni che garantiscono a chi le beve la buona fortuna.