Aids: le star Usa “muoiono” sui social network per una raccolta fondi

Pubblicato il 29 Novembre 2010 14:23 | Ultimo aggiornamento: 29 Novembre 2010 14:31

Lady Gaga e Justin Timberlake sono pronti all’estremo sacrificio, ma solo virtuale, che li vedrà “morire” temporaneamente su Facebook e Twitter. I due artisti sono tra le celebrità che hanno deciso di lasciare i loro milioni di fan a digiuno di commenti e cinguettii per sostenere una raccolta fondi in occasione della Giornata Mondiale contro l’Aids del primo dicembre.

L’iniziativa, si legge sulla stampa Usa, si chiama “Digital Life Sacrifice” ed è stata lanciata da Alicia Keys. L’idea è quella di celebrare la morte digitale di alcune star, tra cui anche Jennifer Hudson, Usher e la tennista Serena Williams e di affidare il compito di resuscitarle ai fan attraverso le loro donazioni. Per dar voce alla raccolta fondi i personaggi dello showbiz hanno girato dei video promozionali che li vedono distesi nelle bare.

L’obiettivo minimo fissato – un milione di dollari da devolvere all’associazione Keep a Child Alive che sostiene le famiglie dei bambini malati di Aids – non sembra difficile da raggiungere, se si considera il numero di fan che le celebrità contano sui social network. La sola Lady Gaga ha 24 milioni di amici su Facebook e 7 milioni su Twitter, Justin Timberlake porta in dote 5,6 e 3,5 milioni di contatti rispettivamente, Alicia Keys 7,8 e 2,7 milioni.