Air China, improvvisa depressurizzazione: aereo costretto a discesa di emergenza. Erano piloti che fumavano?

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 luglio 2018 6:42 | Ultimo aggiornamento: 13 luglio 2018 17:49
air china depressurizzazione

Air China, improvvisa depressurizzazione: aereo costretto a discesa di emergenza. Erano piloti che fumavano?

ROMA – Un aereo di linea della Air China su cui a bordo c’erano 153  passeggeri è stato costretto a effettuare una drammatica discesa d’emergenza in seguito [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] a depressurizzazione, probabilmente perché i piloti fumavano nella cabina di pilotaggio.

Le autorità cinesi hanno avviato un’indagine per capire la causa della discesa d’emergenza nel corso della quale sono state impiegate delle maschere per l’ossigeno; poi l’aereo ha ripreso quota e volato fino a destinazione, scrive il Daily Mail.

L’ufficio nordorientale dell’Amministrazione dell’aviazione civile ha dichiarato sul sito web che quando si è verificato l’incidente, a bordo del Boeing 737 da Hong Kong a Dalian c’erano 153 passeggeri e nove membri dell’equipaggio.

Ora le autorità aeronautiche stanno esaminando i dati di volo e le registrazioni delle conversazioni in cabina; in 10 minuti, l’aereo è sceso da 10 a 3 km, come è prassi normale in un evento di decompressione, secondo i dati di FlightRadar24. Poi ha ripreso quota e ha continuato il volo evitando di effettuare un atterraggio di emergenza nell’aeroporto più vicino.

Beijing News, citando fonti anonime, ha detto che i membri dell’equipaggio hanno fumato durante il volo.
Air China ha rifiutato di commentare il report, ma sull’account ufficiale Weibo ha scritto che mostrerà “tolleranza zero” se venissero alla luce illeciti commessi dall’equipaggio.