Alabama/ Poliziotti brutalizzano disabile. “Non ce n’eravamo accorti”

Pubblicato il 29 Luglio 2009 15:21 | Ultimo aggiornamento: 29 Luglio 2009 15:21

TO010804EST_00328Nella città di Mobile in Alaska degli agenti hanno colpito un uomo sordo e handicappato, Antonio Love, con uno spray al pepe prima, poi con un taser (il fucile elettrico che immobilizza con una potente scarica.  I produttori lo definiscono “meno che letale” ma in realtà ha provocato diverse vittime).

L’ufficio stampa della polizia dell’Alaska ha detto che gli agenti hanno sparato lo spray al pepe da sotto la porta del bagno dopo aver bussato diverse volte senza ottenere risposta. Dopo aver forzato la porta, i poliziotti avrebbero adoperato anche il fucile taser sull’uomo. Gli agenti si sarebbero accorti dell’handicap di Love solo una volta trascinatolo fuori dal bagno.

Secondo un giornale locale, gli agenti avrebbero cercato di far imputare a Love l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale ma un giudice si sarebbe rifiutato di esaudire la richiesta. La famiglia dell’uomo ha sporto denuncia per l’accaduto.