Alaska, donna sbranata dai lupi: primo caso in 50 anni

Pubblicato il 12 Marzo 2010 8:18 | Ultimo aggiornamento: 12 Marzo 2010 8:18

È stata trovata morta presso un remoto villaggio dell’Alaska, presumibilmente uccisa dai lupi. Si tratta di un’insegnante di 32 anni, uccisa per la prima volta da oltre 50 anni negli Stati Uniti.

Gli attacchi di lupi selvatici sono infatti meno di uno all’anno nel mondo, per lo più concentrati in Canada ed in Russia. Candice Berner, che lavorava come insegnante itinerante nelle scuole rurali dell’Alaska, è stata ritrovata lunedì scorso su una strada vicino Chignik Lake, un villaggio di nativi alutiiq a circa 764 km a sudovest dalla città di Anchorage. Il corpo della vittima era sfigurato ed in una pozza di sangue, e sulla neve attorno c’erano diverse impronte di lupo.

Il medico legale ha stabilito che la causa della morte sono state le «molteplici ferite inferte dall’aggressione di animali».