Alcarelle, l’alcol sintetico che non provoca postumi: disponibile entro 5 anni

di Caterina Galloni
Pubblicato il 29 Marzo 2019 5:00 | Ultimo aggiornamento: 28 Marzo 2019 20:27
Alcarell, entro 5 anni arriva alcol sintetico che non provoca postumi

Alcarelle, l’alcol sintetico che non provoca postumi: disponibile entro 5 anni

ROMA – Entro i prossimi cinque anni sarà disponibile Alcarelle, l’alcol sintetico che non provoca i postumi post sbornia né la perdita di controllo: sviluppato da David Nutt, un ricercatore britannico dell’Hammersmith Hospital, potrebbe sostituire le bevande alcoliche presenti attualmente sul mercato.

Alcarelle dovrebbe essere disponibile entro il 2024 e pur fornendo le stesse proprietà rilassanti dell’alcol non comporta postumi da ubriachezza né problemi di salute, in particolare al fegato. Ex consulente antidroga del governo, Nutt è stato licenziato quando ha iniziato a sostenere che l’equitazione è più pericolosa dell’Ecstasy e l’alcol più dannoso dell’eroina e del crack.  

Alcarelle non ancora superato alcun test di sicurezza ed è stato dunque provato solo da Nutt e dal suo team ma stanno cercando di ottenere l’approvazione delle autorità di regolamentazione. “Dimostreremo che non produce tossicità come l’alcool”, ha detto il ricercatore al Guardian.  Già nel 1983, Nutt aveva inventato l’alcool sintetico mentre studiava l’effetto dell’alcol sui recettori GABA per il trattamento delle malattie del sistema nervoso centrale. 

Il ricercatore, e il suo socio David Orren, per portare Alcarelle sul mercato hanno tentato di raccogliere 20 milioni di sterline dagli investitori. “L’industria sa che l’alcol è una sostanza tossica. Se fosse scoperta oggi, sarebbe illegale. Il limite di sicurezza, applicando gli attuali standard alimentari dovrebbe essere un bicchiere all’anno”, il commento di Nutt. (Daily Mail)