Alec Baldwin, assistente regia di Rust ammette: “Non ho controllato i colpi della pistola”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 Ottobre 2021 10:23 | Ultimo aggiornamento: 28 Ottobre 2021 10:23
Alec Baldwin, assistente regia di Rust ammette: "Non ho controllato i colpi della pistola"

Alec Baldwin, assistente regia di Rust ammette: “Non ho controllato i colpi della pistola” FOTO ANSA

L’assistente regista del film Rust, David Halls, ha ammesso di non aver controllato tutte le pallottole della pistola di scena che lui stesso ha passato ad Alec Baldwin. Il tutto avvenuto poco prima della tragedia che ha portato alla morte della cineoperatrice Halyna Hutchins.

L’ammissione emerge dal verbale stilato dopo gli interrogatori seguiti al mandato di perquisizione. Gli investigatori hanno raccolto sul set di Rust 600 oggetti, fra i quali tre pistole e circa 500 munizioni.

La pistola consegnata ad Alec Baldwin

Recuperato anche il proiettile sparato dalla pistola che ha ucciso la direttrice della fotografia Halyna Hutchins e ferito il regista Joel Souza. “I fatti sono chiari: la pistola data a Alec Baldwin” era carica con proiettili veri, e “stiamo cercando di capire come munizioni reali siano arrivate sul set”, spiega lo sceriffo della contea di Santa Fe, Adan Mendoza. Le autorità conferma Mendoza di sentito l’assistente alla regia Dave Halls e l’armiere Hannah Gutierrez Reed. Halls è colui che ha urlato cold gun, pistola scarica, consegnando l’arma a Baldwin. Reed invece è la 24enne responsabile della sicurezza delle armi sul set. 

Problemi di sicurezza nella produzione

Secondo il Los Angeles Times e altri media, diversi membri della troupe hanno abbandonato la produzione a causa di preoccupazioni sulle condizioni e sui problemi di sicurezza, comprese le procedure di sicurezza delle armi, e sui protocolli Covid non seguiti prima delle riprese.

Ma in una nota la casa di produzione, Rust, ha sottolineato che “la sicurezza del nostro cast e della troupe è la massima priorità. Ed “anche se non siamo stati informati di alcun reclamo ufficiale riguardante la sicurezza di armi o oggetti di scena sul set, condurremo una revisione interna delle nostre procedure, mentre la produzione viene interrotta”.