Alevtina Kalashnikova, vice direttore di VIM Airline arrestata nel Regno Unito

di Caterina Galloni
Pubblicato il 20 Maggio 2020 5:30 | Ultimo aggiornamento: 19 Maggio 2020 19:48
Alevtina Kalashnikova arrestata nel Regno Unito: accusa di frode

Alevtina Kalashnikova arrestata nel Regno Unito: accusa di frode (Credit: Wikipedia)

LONDRA – Alevtina Kalashnikova, 46 anni, vice direttore generale di VIM Airline dal 2014 al 2017 è stata arrestata nel Regno Unito ma dovrebbe tornare in Russia per il processo.

L’accusa nei confronti della Kalashnikova è di aver commesso una frode di 212.325.636 di rubli, più di 2 milioni di euro.

Tuttavia il difensore ritiene che non dovrebbe essere estradata perché in Russia le carceri non sono sicure.

Kalashnikova avrebbe collaborato con il CEO Alexander Kochnev al fine di utilizzare la compagnia aerea orma dismessa in uno schema piramidale che spostava la valuta estera nei rispettivi conti.

Nel tribunale di Westminster ha rilasciato una dichiarazione e chiesto un interprete per l’udienza di estradizione fissata per il 16 novembre.

Hugo Keith, rappresentante legale di Kalashnikova, ha dichiarato che nella battaglia per impedire l’estradizione a Mosca, la difesa si baserà sulle prove dell’accademico Samuel Greene, direttore del Russia Institute al King’s College London (KCL)

“Facciamo affidamento sulle prove fornite da Greene, esperto di scienze politiche ed esperto di penitenziari”.

“E’ nota la difficoltà storica in cui si trova la Federazione Russa nel fornire assicurazioni efficaci e soddisfacenti a questo tribunale sul monitoraggio delle carceri”.

“E’ abbastanza possibile che entro settembre i russi non siano in grado di fornire alcuna credibile garanzia.

Il giudice Vanessa Baraitser ha rilasciato Alevtina Kalashnikova su cauzione. (Fonte: Daily Mail)