Algeria. Tiratori scelti a confine Tunisia contro infiltrazioni jihadisti Isis

Pubblicato il 19 febbraio 2015 9:10 | Ultimo aggiornamento: 19 febbraio 2015 9:10
Tiratori scelti algerini

Tiratori scelti algerini

LIBANO, BEIRUT – Unità dei tiratori scelti dell’esercito algerino sono state dispiegate lungo il confine con la Tunisia per contrastare lo sconfinamento di terroristi islamisti.

La misura, secondo quanto sostiene giovedi mattina il sito Algeria1, è stata adottata dopo la strage di agenti (quattro le vittime) della gendarmeria tunisina, caduti in un’imboscata a poca distanza dalla frontiera per mano di un gruppo di miliziani islamisti, poi datisi alla fuga.

Il dispiegamento delle unità dell’elite dell’esercito algerino conferma l’elevato allarme che i due Paesi, di fatto ormai uniti da una comune politica della sicurezza, annettono al possibile sconfinamento di gruppi terroristi.

Questo anche in conseguenza della situazione che si è determinata in Libia e che rafforzerebbe la decisione di formare pattuglie miste che agiranno a cavallo della frontiera.