Allarme terrorismo alle ambasciate Usa. Marines a Roma e Madrid

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 Agosto 2013 15:23 | Ultimo aggiornamento: 2 Agosto 2013 15:32
Allerta terrorismo alle ambasciate Usa. Marines a Roma e Madrid

Barack Obama (Foto Lapresse)

WASHINGTON – Usa, ambasciate chiuse domenica 4 agosto: si temono attentati di Al Qaeda.  Centinaia di marines sono già stati allertati per mettere in sicurezza le varie sedi diplomatiche.  Il portavoce del dipartimento di Stato americano, Marie Harf, ha anche detto che sarà possibile prolungare la chiusura per altri giorni. Le ambasciate si trovano soprattutto in Medio Oriente e Nord Africa, ma anche in Europa, come quelle di Madrid e Roma.

”Si tratta di minacce, ha spiegato il presidente della Commissione Esteri della Camera dei Rappresentanti, Ed Royce, alla Cnn, che vengono dal Medio Oriente e dall’Asia centrale legate ad Al Qaida. Ovviamente verranno prese tutte le misure necessarie per garantire la piena sicurezza al nostro personale civile e militare all’estero”.

Secondo alti ufficiali della diplomazia Usa sarà rafforzata la protezione anche di altri punti d’interesse americano, come strutture e basi militari all’estero. A quanto risulta al Dipartimento di Stato, vi sarebbe un’innalzamento del livello di tensione nell’avvicinarsi ai giorni sacri alla fine del Ramadan e il primo anniversario degli attacchi al consolato Usa di Bengasi, in Libia, l’11 settembre scorso. 

In particolare secondo la CBS tra le ambasciate chiuse ci saranno quelle di Bahrain, Israele, Giordania, Kuwait, Oman, Libia, Qatar, Yemen, Arabia Saudita, Afghanistan e Bangladesh.

Nei Paesi musulmani la domenica è un normale giorno lavorativo. In altre parti del mondo gli uffici diplomatici americani sono chiusi, di domenica.

La misura è stata presa per evitare tragedie simili a quella dell’11 settembre scorso, quando il consolato americano di Bangasi, in Libia, venne attaccato e l’ambasciatore Chris Stevens morì, insieme ad altri quattro diplomatici.