Al Qaeda ammette: “Bin Laden è morto” e minaccia: “Lo vendicheremo”

Pubblicato il 6 Maggio 2011 15:00 | Ultimo aggiornamento: 6 Maggio 2011 15:05

ROMA – Al Qaeda ammette: è vero Osama Bin Laden è stato ucciso. E minaccia: America maledetta, ora lo vendicheremo e faremo altri attentati. Dopo cinque giorni di silenzi e smentite Al Qaeda ammette: Osama Bin Laden è morto nel raid dei Navy Seals americani nella notte tra domenica e lunedì a Abbottabad, in Pakistan. Lo si legge in un comunicato diffuso su Internet dai forum jihadisti, di cui ha dato notizia il sito Usa di monitoraggio Site.

I terroristi, dopo aver ammesso la morte del loro capo, passano alle minacce: “Il suo sangue non sarà sprecato e continuerà ad attaccare gli americani e i loro alleati”, dice il comunicato jihadista. “Dio volendo la loro (degli americani e dei loro alleati, ndr) felicità si trasformerà in tristezza”, prosegue il comunicato, datato 3 maggio e siglato Comando generale di Al Qaeda, “e il loro sangue sarà mescolato con le loro lacrime”.

Il comunicato jihadista annuncia inoltre a breve un messaggio audio di Osama Bin Laden, registrato la settimana prima della sua morte. Infine si invitano i cittadini pakistani a ribellarsi contro i loro leader.