Amici non vanno alla festa del bimbo malato perché “è diverso”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 gennaio 2017 11:01 | Ultimo aggiornamento: 29 gennaio 2017 11:01
Bimbi non vanno alla festa di un bimbo malato perché "è diverso"

Bimbi non vanno alla festa di un bimbo malato perché “è diverso”

SYDNEY – Gerald Hamilton, un bambino australiano di Hobart, pochi giorni fa compiva nove anni e voleva festeggiare invitando i suoi compagni di classe. Tutto a casa sua era pronto, ma ben presto i suoi genitori hanno notato che all’orario prestabilito nessun bimbo si era presentato.

Sua madre ha telefonato ad uno per uno a tutti gli amichetti del bimbo chiedendo il motivo della loro assenza e sentendosi rispondere che suo figlio era “troppo diverso” per giocare con i loro bambini. Due giorni dopo, il 4 aprile, nonna Amelia ha scritto un lungo post di sfogo su Facebook e raccontato la sua delusione, chiedendo a chi lo avesse desiderato di inviare una cartolina di auguri al deluso Gerald.

La donna non poteva immaginare che alla sua richiesta avrebbero risposto migliaia di persone e che Gerald sarebbe stato sommerso da un vero e proprio mare di cartoline, per lo più da parte di sconosciuti.