Anche il Nobel Elie Wiesel rovinato dalle frodi di Madoff

Pubblicato il 3 Marzo 2009 8:50 | Ultimo aggiornamento: 3 Marzo 2009 17:31

Il premio Nobel per la pace e sopravvissuto all’Olocausto Elie Wiesel non è certo l’unica vittima del finanziere impostore e frodatore Bernie Madoff. Ma il suo caso assume particolare rilevanza perché era il fondatore della Elie Wiesel Foundation for Humanity, che ha perso 15 milioni di dollari per aver riposto fiducia in Madoff. Il totale delle sue perdite potrebbe essere 37 milioni di dollari.

Ad una riunione organizzata dal Conde Nast Portfolio, Wiesel ha definito Madoff  ”un mascalzone, un ladro, un imbroglione e un demonio”. A causa della truffa di Madoff a suo danno, Wiesel ha detto: ”Improvvisamente, tutto quello che abbiamo fatto in 40 anni, i miei libri, le mie lezioni, il mio stipendio universitario, è sparito”.

“Sarà fatta giustizia?”, si è chiesto Wiesel. Che ha aggiunto: ”Vorrei che fosse confinato in una cella con uno schermo sul quale apparissero, giorno e notte, le sue vittime. Non dovrebbe essere in grado di guardare quei volti per anni a venire”.

LG