Andrey Suchilin, il suo cattivo odore costringe volo ad atterraggio. Ma era una necrosi letale

di redazione Blitz
Pubblicato il 28 giugno 2018 14:33 | Ultimo aggiornamento: 28 giugno 2018 14:33
Andrey Suchilin, il suo cattivo odore costringe volo ad atterraggio. Ma era una necrosi letale

Andrey Suchilin, il suo cattivo odore costringe volo ad atterraggio. Ma era una necrosi letale (Foto da Facebook)

LONDRA – Il cattivo odore che emanava lo scorso 30 maggio aveva costretto l’aereo su cui viaggiava, un volo della compagnia Transavia da Gran Canaria ad Amsterdam, ad un atterraggio di emergenza a Faro, in Portogallo: tale era il fetore che diversi passeggeri si erano sentiti male di stomaco.  [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] Ma la colpa non era dell’uomo, Andrey Suchilin, o di una sua mancanza di igiene.

Come si è infatti scoperto poco dopo, Suchilin, rock star russa, aveva contratto una infezione letale alle Canarie, tanto che solo due giorni dopo l’atterraggio è finito in ospedale in coma e dopo quasi un mese di agonia è morto. I medici spagnoli avevano liquidato la cosa come una banale infezione e gli avevano prescritto degli antibiotici. Ma la situazione era molto più grave. 

Il pessimo odore che l’uomo emanava non era altro che la diretta conseguenza della grave malattia che lo aveva colpito, provocata da un batterio in grado di distruggere dall’interno la pelle e i tessuti, e che gli aveva causato una necrosi così grave da essere poi sfociata in una cancrena che lo ha, alla fine, ucciso.

Suchilin è morto così, a 59 anni. In Russia era piuttosto conosciuto. Tra i pionieri della musica rock ai tempi dell’Unione Sovietica, era ritenuto uno dei migliori chitarristi in Russia.