Arabia Saudita. Amnesty, ”Agghiacciante” la condanna inflitta a Badawi

Pubblicato il 9 giugno 2015 9:24 | Ultimo aggiornamento: 9 giugno 2015 9:24
Raif Badawi

Raif Badawi

GB, LONDRA -La decisione della Corte suprema saudita di confermare le condanne a 10 anni di carcere e a 1000 frustate nei confronti del blogger Raif Badawi è “agghiacciante”. Lo ha affermato Philip Luther, direttore del programma Medio Oriente e Africa del Nord di Amnesty International.

“Avere un blog non è un reato – ha aggiunto – Badawi è stato condannato solo per aver osato esercitare il suo diritto alla libertà d’espressione”.

Secondo Luther “le autorità dell’Arabia Saudita, rinunciando ad annullare le sentenze, hanno mostrato un vergognoso disprezzo per la giustizia e per le decine di migliaia di voci che nel mondo si sono levate per chiedere il rilascio incondizionato e immediato di Badawi”.

5 x 1000

”Ora che le sentenze sono definitive e non possono essere revocate, le sessioni di frustate rischiano di riprendere già venerdì prossimo e il prigioniero rischia di scontare fino in fondo la pena detentiva”.