Argentina, giornalista Martin Licata strangolato in una stanza d’hotel. Aveva 27 anni

di redazione Blitz
Pubblicato il 22 novembre 2018 16:11 | Ultimo aggiornamento: 22 novembre 2018 16:11
Argentina, giornalista Martin Licata strangolato in una stanza d'hotel. Aveva 27 anni

Argentina, giornalista Martin Licata strangolato in una stanza d’hotel. Aveva 27 anni

BUENOS AIRES – E’ stato ritrovato morto, probabilmente strangolato, in una stanza di hotel Martin Licata, il giovane giornalista argentino di 27 anni scomparso sabato scorso dopo essere uscito dalla sua casa di Buenos Aires. 

Il cadavere è stato ritrovato lo stesso sabato, ma polizia e magistratura hanno impiegato alcuni giorni per associarlo al giovane giornalista, la cui scomparsa era stata denunciata domenica dalla madre in un commissariato di polizia.

Secondo la testimonianza del personale dell’albergo in cui è stato trovato il corpo, Licata ha occupato una stanza con una giovane di 25 anni che poi se ne è andata da sola ed è ora intensamente ricercata.

Collaboratore con lo pseudonimo di Martin D’Amico di vari media (‘La Batalla Cultural’, ‘Kontrainfo’ e ‘Sudestada’), in passato Licata aveva ricevuto minacce via Facebook e, secondo un collega, mesi fa era stato intercettato da agenti di polizia in borghese che lo avevano picchiato e poi abbandonato.

I rilevamenti realizzati dai periti della polizia mostrano apparentemente che Licata potrebbe essere morto a seguito di un gioco sessuale estremo, ma la famiglia non accetta questa ipotesi e ha annunciato una conferenza stampa per domani ed una assemblea nella sede del sindacato Cta.