Arizona, accoltella 17enne perché stava ascoltando musica rap

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 Luglio 2019 10:46 | Ultimo aggiornamento: 10 Luglio 2019 10:46
Arizona, accoltella 17enne perché stava ascoltando musica rap (foto d'archivio Ansa)

Arizona, accoltella 17enne perché stava ascoltando musica rap (foto d’archivio Ansa)

ROMA – Un uomo dell’Arizona, appena uscito di prigione, ha ucciso un 17enne colpendolo al collo perché ha detto di essersi sentito “minacciato” dalla musica rap che il giovane stava ascoltando in auto.

Michael Adams, 27 anni, ora è stato accusato di omicidio di primo grado.

La vittima si chiama Elijah al-Amin. Secondo gli investigatori, al-Amin aveva appena finito un turno di lavoro all’alba del 4 luglio a Peoria, in Arizona, e si era fermato in un negozio a comprare una bibita quando Adams lo ha colpito da dietro uccidendolo. Adams ha detto di essere stato attaccato in passato da persone che ascoltano il rap ovvero afro americani, ispanici e nativi americani.

Il caso ricorda quello di Jordan Davis, il ragazzino di colore ucciso in Florida nel 2016 dopo una disputa per il volume della musica nella sua auto. L’avvocato di Adams, Jacie Cotterell, durante la prima udienza in tribunale, ha biasimato il sistema penitenziario, accusandolo di aver rilasciato senza precauzioni un uomo malato di mente.

Fonte: Agi.