Arrestati 25 attivisti sciiti in Arabia Saudita: la protesta viaggia nel web

Pubblicato il 7 Marzo 2011 14:56 | Ultimo aggiornamento: 7 Marzo 2011 15:07

DUBAI (ARABIA SAUDITA) – Le forze di sicurezza saudite hanno arrestato almeno 25 attivisti sciiti che la scorsa settimana avevano partecipato a una manifestazione di protesta per le asserite discriminazioni di cui questa minoranza si sente vittima. Lo ha reso noto Ibrahim al-Mugaiteeb, responsabile di un movimento saudita per i diritti umani, precisando che 22 sono stati presi giovedi e altri quattro nella giornata di venerdi. Uno di loro è stato successivamente rilasciato. Mugaiteeb ha detto anche che Tawfiq al-Amer, un importante religioso sciita, è tornato libero dopo essere arrestato durante le proteste della settimana scorsa.

Gli sciiti dell’Arabia Saudita, che è a stragrande maggioranza sunnita, lamentano di essere in massima parte esclusi dagli impieghi pubblici e di non godere di una serie di benefici riconosciuti invece agli altri cittadini sauditi. Il governo intanto, ha vietato in tutto il regno petrolifero del Golfo, le manifestazioni di piazza che come per gli altri paesi in rivolta, sono finite nel web.

Su YouTube ci sono infatti diversi video della protesta saudita: ecco qui di seguito uno di questi: