Quando un adolescente provò a uccidere la Regina Elisabetta II in Nuova Zelanda

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 marzo 2018 12:40 | Ultimo aggiornamento: 1 marzo 2018 12:40
La Regina Elisabetta II (foto Ansa)

La Regina Elisabetta II (foto Ansa)

LONDRA – Per la prima volta le carte dei servizi segreti neozelandesi confermano il tentato omicidio della Regina Elisabetta II durante una visita a Dunedin, in Nuova Zelanda.

Christopher Lewis, che all’epoca era ancora minorenne, aprì il fuoco su Elisabetta II quando lei smontò dalla sua automobile, diretta a una fiera scientifica. Era il 14 ottobre del 1981 ed era impegnata nel suo tour delle nazioni del Commonwealth.

“Lewis voleva uccidere la Regina – dicono le carte – ma non era ben posizionato per sparare, e non aveva un fucile abbastanza potente per quella distanza dall’obiettivo”. A dirlo è un memo che fu scritto nel 1997, ma soltanto in febbraio è stato declassificato, prima di essere spedito alla Reuters.

“Le indagini di polizia sono state condotte con descrizione – si legge in un altro memo, di novembre 1981 – Molti giornalisti probabilmente hanno avuto l’impressione che il rumore sia stato provocato da un qualche tipo di fuoco d’artificio”.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other