Attentato Antrim, Irlanda del Nord unita nel condannare i nuovi terroristi

Pubblicato il 9 Marzo 2009 16:19 | Ultimo aggiornamento: 9 Marzo 2009 16:19

Uomini politici e comunità cattoliche e protestanti nell’Irlanda del Nord si sono uniti per condannare l’attentato di sabato rivendicato dalla Real Ira, frangia scissionista dell’Esercito repubblicano irlandese, che ha causato la morte di due soldati britannici nei pressi di Antrim.

In quello che è stato definito un momento storico per l’Irlanda del Nord, il capo del Sinn Féin, Gerry Adams, ed il vice primo ministro Martin McGuinness, hanno condannato gli attentatori e dato il loro appoggio alle ricerche da parte della polizia.

”Io sono stato un membro dell’Ira – ha detto McGuinness – ma quella guerra ora è finita. I responsabili dell’attentato vogliono che la guerra ricominci, ma io glielo impedirò”.

Dal canto suo Adams, in una dichiarazione senza precedenti, ha detto: ”Sinn Féin ha la responsabilità di essere coerente, e quindi noi sosteniamo gli sforzi della polizia nel catturare gli autori dell’attentato”.

LG