Attentato Boston, Cnn: “Arrestato un uomo”. La polizia smentisce

Pubblicato il 17 Aprile 2013 19:20 | Ultimo aggiornamento: 17 Aprile 2013 20:47
Attentato Boston, identificata persona sospetta

Le esplosioni alla maratona di Boston (Foto Lapresse)

BOSTON – Attentato alla maratona di Boston: una persona sospetta è stata identificata grazie alle immagini di alcune telecamere a circuito chiuso e a quelle di una televisione locale. Secondo quanto riferisce la Cnn, fonti investigative parlano di ”svolta impressa alle indagini” da alcuni video delle telecamere di un grande magazzino durante la maratona, una filiale del Lord and Taylor a Boylston Street. La Cnn e altri media dicono che l’uomo è stato arrestato, ma fonti governative e la stessa polizia di Boston smentiscono.

Nei video si vede un sospetto che porta e probabilmente lascia per terra una borsa nera vicino al luogo della seconda esplosione, quella più distante dalla linea del traguardo della maratona. La Cnn precisa che il sospetto individuato “sarebbe un uomo dalla pelle scura”. “Era vestito di nero e scappava dalla scena”, scrivono i media statunitensi.

I filmati stanno aiutando a chiarire quanto avvenuto poco prima delle due esplosioni che hanno ucciso tre persone e fatto oltre 180 feriti.

Per quanto riguarda le pentole a pressione usate come ordigni, il quotidiano spagnolo El Pais scrive che si tratta di prodotti di marca Fagor, fabbricati in Spagna. Negli Stati Uniti di questi esemplari se ne vendono circa 50mila l’anno.