Siria. Attentato dei ribelli a Damasco: morti il cognato ed il ministro di Assad

Pubblicato il 18 luglio 2012 13:10 | Ultimo aggiornamento: 18 luglio 2012 14:25
Siria: nuova esplosione in centro Damasco

(LaPresse)

DAMASCO – Attacco bomba nella città siriana di Damasco. Il ministro della Difesa Dawoud Rajiha è stato ucciso. Sarebbero stati uccisi anche il viceministro della Difesa e cognato del presidente Bashar al-Assad, Assef Shawkat, ed il ministro dell’Interno Mohammad Ibrahim al-Shaar, secondo la tv di Hezbollah. Per la tv di stato il ministro dell’Interno sarebbe gravemente ferito, ma in condizioni stabili. Altri tra ministri e funzionari sono rimasti feriti.

L’attentato kamikaze dei ribelli è avvenuto in Piazza Rauda il mattino del 18 luglio alle ore 7,30 locali, le 5,30 in Italia. La bomba è esplosa all’arrivo di ministri e funzionari per una riunione. I feriti sono stati trasportati all’ospedale di Shami.

La tv di Stato siriana ha raccontato: “Una bomba messa dai terroristi è esplosa all’interno di un edificio di sicurezza a Damasco dov’era in corso una riunione tra alcuni ministri e responsabili della sicurezza, uccidendo il ministro della Difesa e ferendo diverse persone, alcune delle quali sono in condizioni critiche”.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other