Nuova Zelanda, le prostitute distruggono i cartelli stradali con la lap dance

Pubblicato il 19 luglio 2012 0:26 | Ultimo aggiornamento: 19 luglio 2012 0:27

divieto di lap danceNUOVA ZELANDA – Per attirare i clienti, le prostitute di Aukland, in Nuova Zelanda, improvvisano la lap dance ma in 18 mesi hanno distrutto ben 40 cartelli stradali nella zona Sud della città.La cittadinanza non gradisce.

A denunciarlo è un rapporto sui traffici che si nascondono dietro la prostituzione nel quartiere. L’ufficiale di polizia, Donna Lee, raggiunta dal Telegraph, spiega che: “Per le prostitute i pali rappresentano una parte fondamentale dell’armamentario di adescamento,così accade che spesso, utilizzandoli, li divelgano. Alcune di loro sono infatti delle donne piuttosto forti e corpulente”. Per questo utilizzando i pali per la pole dance, finiscono per spaccarli danneggiando così la proprietà pubblica.

Sostituire ognuno dei pali costerà ai contribuenti centinaia di dollari, pertanto le forze dell’ordine si stanno attivando per arginare il fenomeno. Nello stesso rapporto si legge che oltre ai danni alla segnaletica, la prostituzione lascia dietro di se anche uno strascico di siringhe, feci e preservativi usati: un degrado poco gradito alla cittadinanza.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other