Australia: agente riprende col telefonino sotto le gonne delle donne, arrestato

Pubblicato il 24 Agosto 2010 12:29 | Ultimo aggiornamento: 24 Agosto 2010 16:40

Un agente della sicurezza in Australia è stato rinviato a giudizio per aver ripreso segretamente oltre 507 video sotto le gonne di donne durante i suoi turni in diversi luoghi di lavoro, compresa la stazione Tv Canale 10.

Secondo la polizia Kok Chuen Chong, di 49 anni, usava il suo cellulare nascosto in una borsa per la spesa per registrare i brevi video, lungo un periodo di due anni, fra ottobre 2007 e dicembre 2009. La polizia era intervenuta dopo essere allertata da una persona del pubblico che aveva notato le sue manovre in un centro commerciale di Perth.

Dopo una lunga indagine i detective, che avevano sequestrato il cellulare e il computer di Chong come prove, lo hanno incriminato per 507 imputazioni di atti osceni. L’uomo è stato rinviato a giudizio davanti ad un tribunale di Perth il 3 settembre.