Cronaca Mondo

Australia, arrivano le consegne via drone: cibo e farmaci direttamente a casa

drone-australia

Australia, arrivano le consegne via drone: cibo e farmaci direttamente a casa

SYDNEY – Nella speranza che la consegna via drone diventi sempre più accurata, la Project Wing, team del laboratorio X (composto da Alphabet e Google), ha iniziato quella a domicilio nel sud-est australiano.

La compagnia ha annunciato che il drone consegnerà cibo messicano direttamente dal ristorante “Guzman y Gomez”, oltre a una serie di medicinali dalle farmacie “Chemist Warehouse”, per tutti quei clienti che vivono nelle zone rurali tra il confine australiano del Capital Territory e il New South Wales. La consegna via drone ha preso il via, inizialmente, in Virginia, dove lo scorso anno la Project Wing ha testato il delivery di burritos, scrive il Daily Mail.

“Un anno fa, al Virginia Tech, le consegne vennero fatte in un campo aperto, non ad un indirizzo specifico. In Australia, invece, ogni consegna dovrà affrontare file d’alberi, staccionate e cavi dell’elettricità. Ciò significa che, oltre a dover capire le esigenze delle persone sulla merce, dovremo imparare come consegnarla al meglio”, ha spiegato in un blog James Ryan Burgess, vice capo di Project Wing.

Ad oggi, i droni possono consegnare prodotti quasi ovunque, che siano dei cortili, dei parchi pubblici o delle fattorie, ma la Project Wing ha riferito che, il problema principale, è identificare un posto sicuro e conveniente.

“Dobbiamo tener conto delle preferenze del cliente, che molto spesso vuole che il pacco sia consegnato nel cortile, affinché non sia visibile dalla strada, o in cucina, nel caso di cibo, così che possa essere aperto il più rapidamente possibile, con degli inconvenienti: sul tragitto, ad esempio, potrebbe esserci parcheggiata una macchina, o potrebbe essere stato spostato un mobile dove il dispositivo deve poggiare la merce. Più prove faremo, più l’algoritmo del sensore diventerà intelligente nel riconoscimento di luoghi sicuri”.

“Nel caso di Guzman y Gomez, che abbiamo scelto per la prova in Australia, dobbiamo assicurarci che la nostra tecnologia si adatti perfettamente alla cucina, dal momento che il loro personale deve preparare molti ordini contemporaneamente per garantire che, ad ogni cliente, arrivi cibo fresco e caldo in modo tempestivo”, ha confermato Burgess.

To Top