L’offerta dell’Australia agli inglesi: cercansi assaggiatori di birra e vigilanti di squali e koala

Pubblicato il 10 agosto 2010 15:22 | Ultimo aggiornamento: 10 agosto 2010 16:57

Tenere a bada gli squali, catturare koala fuggitivi, rimodellare la casetta ai pinguini ospiti di Kangaroo Island, raccogliere gli escrementi dei canguri o, decisamente meglio (soprattutto per un inglese), assaggiare birra.

A offrire ai britannici stanchi della routine quotidiano una prospettiva professionale decisamente diversa è il governo dell’Australia meridionale, che, attraverso la sua sede di rappresentanza londinese, sta pubblicizzando una serie di alternative ”alle lunghe giornate lavorative, le alte tasse e l’innalzamento dell’età pensionabile della Gran Bretagna”.

”Non si tratta di offrire posizioni nelle quali diversi candidati si devono dare battaglia”, ha spiegato Bill Muirhead, agente del governo australiano distaccato nella capitale britannica. ”Piuttosto – ha proseguito – vogliamo mostrare alla gente che lo Stato dell’Austrialia del Sud offre più occasioni di lavoro e di viaggio che in qualunque altra parte del mondo. E chiunque può fare richiesta”.

Nessuna esperienza è infatti richiesta, solo un visto lavoro-vacanza. L’idea è quella di convincere giovani britannici tra i 18 e i 30 anni a trasferirsi in Australia per un breve periodo.