Australia. Incendio doloso in casa di riposo: arrestato infermiere “eroe”

Pubblicato il 21 Novembre 2011 9:44 | Ultimo aggiornamento: 21 Novembre 2011 9:52

SYDNEY – Un infermiere e' stato arrestato e incriminato per omicidio plurimo in Australia per aver appiccato un incendio venerdi' scorso in una casa di riposo a Quakers Hill, nella periferia nordovest di Sydney, che ospitava 88 anziani, causando la morte di 7 persone: tre sono periti tra le fiamme e quattro nei giorni successivi in seguito alle lesioni riportate, mentre sono ancora 30 i ricoverati in diversi ospedali di Sydney, di cui 10 in cura intensiva.

Roger Dean di 35 anni, un infermiere dapprima elogiato come un eroe per gli sforzi nel trascinare i pazienti via dalle fiamme, e' stato arrestato poche ore dopo con quattro imputazioni di omicidio, che ora saliranno a sette. Dean lavorava nella casa di riposo da pochi mesi, dopo essere stato licenziato da un'altra struttura per anziani in una zona vicina. Dovra' comparire in tribunale giovedi' e la polizia non ha finora dato alcuna indicazione sul movente del suo gesto.

Il premier del Nuovo Galles del sud, Barry O'Farrell, ha descritto l'incendio come ''una terribile tragedia'' e ha ordinato un rapporto urgente sulle procedure di controllo e selezione del personale delle case di riposo, sulle condizioni strutturali e sulle misure anti-incendio nelle case di riposo e nei villaggi per anziani in tutto lo stato.