Australia, un sindaco ha violato il lockdown per una birra in compagnia: multato

di FIlippo Limoncelli
Pubblicato il 17 Aprile 2020 23:38 | Ultimo aggiornamento: 17 Aprile 2020 23:38
Australia, un sindaco ha violato il lockdown per una birra in compagnia: multato

Australia, un sindaco ha violato il lockdown per una birra in compagnia: multato

ROMA – Multa salata – e una gran brutta figura – per il sindaco di Warrnambool, città australiana nello Stato di Victoria, dopo essere stato fotografato mentre beveva una birra con altre persone fuori da un negozio di alcolici.

Una chiara violazione delle restrizioni per la pandemia da coronavirus, che nello Stato di Victoria vieta gli assembramenti di più di due persone, salvo per i membri della stessa famiglia o per lavoro o scuola. 

“Ho fatto degli errori, me ne scuso”, ha dichiarato in un comunicato il sindaco Tony Herbert che dovrà pagare una multa pari a 1.044 dollari (circa 610 euro), pur spiegando che la sua violazione non è stata intenzionale, in quanto credeva che intrattenersi con i dipendenti del negozio “come parte del mio ruolo da sindaco, rientrasse nei limiti posti dalla legge”.

La polizia ha dichiarato che altre tre persone sono state sanzionate insieme al sindaco Herbert per aver violato le regole.

Solo poche ore prima dell’incidente, Herbert aveva pubblicato un video messaggio dove chiedeva ai residenti della sua città di “fare di più” per osservare i protocolli di distanza sociale.

“Continuiamo a fare le cose che il governo ci ha chiesto di fare”, diceva nel video condiviso su Facebook. (fonte ANSA)