Australia,Perth. Uomo di 64 anni divorato da un Grande Squalo Bianco

Pubblicato il 11 Ottobre 2011 15:50 | Ultimo aggiornamento: 11 Ottobre 2011 15:50

Un Grande Squalo Bianco

PERTH, AUSTRALIA – Le splendide spiagge australiane, specialmente nella parte occidentale dell’immenso Paese, attraggono locali e turisti da tutto il mondo, ma sono estremamente pericolose.

Basta allontanarsi di poco dal bagnasciuga, all’altezza dei ginocchi, e correre il rischio di essere attaccati dagli squali che infestano le acque. I cartelli che avvertono ”Warning! Sharks!” (Attenzione! Squali!) non sembrano intimorire più di tanto gli australiani che, tra serpenti, ragni, meduse velenose e predatori di vario tipo, vivono in uno dei Paesi più pericolosi del mondo.

Uno di questi australiani era Bryn Martin, 64 anni, intrepido nuotatore al largo della Cottesloe Beach di Perth, che per mantenersi in forma si è fatto una nuotata a 350 metri dalla riva verso la boa di segnalazione.

Una follia che gli è costata la vita. I sommozzatori della polizia hanno trovato sul fondo marino sotto la boa il suo costume stracciato. Ha detto il sergente della Western Australia Denise Grant: ”Gli strappi rinvenuti sul costume ci fanno ritenere che il signor Martin è stato attaccato in prossimità della boa da un grande squalo bianco lungo tre metri”.

L’operazione di salvataggio si è ben presto trasformata in una di recupero del corpo, o di quello che ne è rimasto. ”Ma dobbiamo essere onesti – ha dichiarato all’Associated Press il sergente della polizia locale Gerry Cassidy – è ovvio che la possibilità di trovare Martin vivo sono virtualmente nulle”.

La spiaggia di Cotteloes è amata da residenti e turisti per la sua fine sabbia bianca, i pini che la costeggiano e l’acqua cristallina. Ma poco al largo incrociano gli squali, che hanno fatto numerose vittime. Nel 2000 l’uomo d’affari di Perth Ken Crew è stato ucciso di fronte a centinaia di persone da uno grande squalo bianco di quattro metri che l’ha afferrato e trascinato via mentre era nell’acqua, in prossimità della riva, fino alle ginocchia. L’ultimo incidente a Perth risale allo scorso aprile, quando un surfista è stato attaccato da uno squalo che gli ha staccato entrambe le gambe.