Australia, uccide la vicina di casa a martellate: voleva “rubarle” i 4 figli

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 settembre 2018 8:46 | Ultimo aggiornamento: 4 settembre 2018 8:46
australia vicina uccisa

Australia, uccide la vicina di casa a martellate: voleva “rubarle” i 4 figli

SYDNEY – Un omicidio che si è svolto il 23 gennaio scorso, ma solo in questi giorni la donna ha trovato giustizia. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] La sua più cara amica le invidiava i figli, visto che non poteva averne, così Samantha Kelly, è stata uccisa a 39 anni da Christine Lyons convinta che in questo modo sarebbe potuta diventare lei la madre dei 4 figli della sua amica. La triste storia è accaduta nello stato di Victoria, in Australia.

Christine ha ammesso di aver ucciso la sua amica e vicina di casa allo scopo di poter badare ai suoi figli, per averne dei suoi, visto che aveva scoperto di essere sterile. Con l’aiuto di due uomini, il compagno e l’ex fidanzato, la donna ha ucciso Samantha cercando di nascondere ogni prova. Inizialmente la donna aveva fatto bere un cocktail di farmaci e droghe alla vittima che però era riuscita a sopravvivere, così ha deciso di finirla con diversi colpi di martello alla testa.

Dopo il funerale però, l’atteggiamento di Christine ha iniziato a destare alcuni sospetti. Visto che si prendeva cura in modo ossessivo dei figli della sua amica chiamandoli anche con nomi diversi. La polizia ha individuato lei come responsabile del delitto dopo una serie di indagini e in questi giorni è stata condannata.