Afghanistan, su Wikileaks anche documenti sui militari australiani

Pubblicato il 28 luglio 2010 10:36 | Ultimo aggiornamento: 28 luglio 2010 11:09
afghanistan

afghanistan

Sono circa 40 i resoconti che menzionano truppe australiane, fra le decine di migliaia di documenti militari Usa sulla guerra in Afghanistan diffusi dal sito Wikileaks. Secondo quanto riferisce il Sydney Morning Herald, alcuni indicano che le forze australiane hanno occultato un incidente in cui hanno ucciso un poliziotto afghano.

Un primo resoconto indica che nel dicembre 2008 un afghano, sospettato di essere un attentatore suicida, ha avvicinato una pattuglia australiana ed è stato ucciso. Il rapporto fu emendato poco dopo per indicare che l’uomo era un poliziotto e non portava esplosivi. Cinque mesi dopo il comandante delle forze armate Angus Houston ha detto che l’uomo aveva ”un cavo sospetto attorno al corpo”, senza rivelare che era un poliziotto e non portava esplosivi.

Il 27 luglio la premier Julia Gillard ha annunciato che è stata formata una speciale task force per analizzare i documenti e valutare quale impatto possano avere per la sicurezza dei 1550 soldati australiani, fra i quali truppe d’assalto Sas.

L’Australia è menzionata in alcuni dei documenti, specie in relazioni su come le sue truppe sono state oggetto di fuoco nemico o hanno incontrato ordigni esplosivi improvvisati. Un documento descrive un incidente in cui truppe australiane hanno aperto il fuoco su veicoli civili, ferendo dei bambini.