Baby Shark tutta la notte per cacciare i senzatetto dal parco in Florida

di Maria Elena Perrero
Pubblicato il 18 Luglio 2019 11:32 | Ultimo aggiornamento: 18 Luglio 2019 11:33
A West Palm Beach la canzone Baby Shark tutta la notte per cacciare i senzatetto dal parco

Una panchina antibivacco a West Palm Beach, in Florida (Foto Google Maps)

MILANO – C’è chi ha messo sbarre sulle panchine, chiodi sui davanzali, sporgenze sui cornicioni o su ogni luogo in cui un senzatetto (o comunque un semplice essere umano) potrebbe appisolarsi o semplicemente ristorarsi un po’. Tutto per scoraggiare chi dorme in strada. Ma in Florida, a West Palm Beach, si sono inventati qualcos’altro: far suonare di notte delle canzoni per bambini come Baby Shark per disturbare il sonno di chi dorme al parco. 

Kathleen Walter, portavoce del Comune, ha spiegato che la musica notturna dovrebbe scoraggiare chi si ritrova al Waterfront Lake Pavilion ed “incoraggiare le persone a trovare un rifugio più sicuro e appropriato per la notte”, assicurando che “il volume della musica è in linea con le norme comunali ed è una misura temporanea”. 

Ma secondo Megan Hustings, direttore ad interim del National Coalition for the Homeless, rete nazionale americana di persone che hanno vissuto o vivono in strada e di attivisti che le aiutano, ha sottolineato come “questo nuovo piano rivela una mancanza di preoccupazione per quei membri della comunità che stanno affrontando un periodo particolarmente duro. Rispondere con questo tipo di discriminazioni invece che con la compassione è davvero immorale. E’ inquietante. Siamo tutti umani, e abbiamo bisogno di dormire”.

Ma certo il caso della Florida non è unico negli Stati Uniti e nel mondo, come dimostrano le panchine antibivacco di Roma e di Milano. (Fonte: Cnn)