Baltimora. Morte Freddie Gray “è stato un omicidio”. Incriminati 6 poliziotti

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 Maggio 2015 18:17 | Ultimo aggiornamento: 1 Maggio 2015 18:17
Baltimora. Morte Freddie Gray "è stato un omicidio". Incriminati 6 poliziotti

Baltimora. Morte Freddie Gray “è stato un omicidio”. Incriminati 6 poliziotti

ROMA, 1 MAG –  La morte di Freddie Gray, che ha provocato pesanti disordini a Baltimora, “è un omicidio”. Lo ha annunciato il procuratore del Maryland, Marylin Mosby, che per quel crimine ha deciso l’incriminazione di sei poliziotti. Gray, 25 anni, era stato arrestato dalla polizia il 12 aprile ed è morto una settimana dopo per una ferita alla colonna vertebrale.

Le accuse più pesanti – ha precisato Mosby – sono nei confronti di uno dei sei agenti, accusato di omicidio preterintenzionale (di secondo grado, nell’ordinamento Usa). Gli altri cinque sono accusati di omicidio colposo (manslaughter) o di aggressione (assault).    La procuratrice ha spiegato che gli agenti non hanno fornito a Gray l’assistenza medica necessaria, nonostante lo abbia ripetutamente richiesto.

“Popolo di Baltimora, manifestanti in tutta l’America, ho sentito il vostro appello, non c’è pace senza giustizia”: così Mosby dopo avere incriminato sei poliziotti per l’omicidio di Freddie Gray, chiedendo ai manifestanti di evitare le violenze mentre cerca la giustizia in tribunale. Rivolgendosi “ai giovani di questa città”, Mosby ha garantito che “otterrò giustizia in vostro nome”, auspicando “cambiamenti strutturali e sistemici”.