“Baltimora, polizia spara a un altro nero”. Poi scuse Fox: “Ci siamo sbagliati”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 Maggio 2015 21:52 | Ultimo aggiornamento: 4 Maggio 2015 22:11
Baltimora, polizia spara a nero in luoghi protesta. Proprio mentre Obama dice...

Baltimora, polizia spara a nero in luoghi protesta. Proprio mentre Obama dice… (foto Ansa)

BALTIMORA – La polizia americana spara ancora contro un nero a Baltimora, dice la Fox. “Non è vero, abbiamo arrestato un uomo armato”, replica la polizia di Baltimora. Ma la Fox manda le immagini di un nero in barella. Proprio nel punto dove altri afroamericani stavano protestando per la morte di Freddie Gray, un “fratello” ammazzato dagli agenti. Proprio nel giorno in cui Barack Obama ammette: “Non c’è dubbio che le minoranze sono trattate diversamente: afroamericani, asiatici, latinos. Questo non è giusto”. Peccato che, come affermato poco dopo dalla stessa Fox, non c’è stata alcuna sparatoria. Probabilmente invece la polizia ha usato uno spray urticante per fermare un uomo armato.L’anchor Shep Smith si è scusato dopo che il suo collega Mike Tobin aveva riferito la notizia, affermandolo con certezza, in quanto testimone diretto.

Il presidente americano ci era andato giù duro: “Ci sono giovani fermati dalla polizia e fatti fuori senza motivo”. Un’entrata a gamba tesa, nei giorni in cui l’America si interroga sull’uso eccessivo della forza da parte della sua polizia. E, scherzo crudele del destino, proprio in quelle ore uno dei principali network americani parlava di un’altra sparatoria a Baltimora. Notizia che però si è rivelata infondata.