Arrestata per contrabbando di cocaina. Nascondeva la droga tra i dread

Pubblicato il 14 Dicembre 2011 20:08 | Ultimo aggiornamento: 14 Dicembre 2011 20:09

BANGKOK (THAILANDIA) – Una donna è stata sorpresa a bordo di un volo per Bangkok mentre cercava di contrabbandare 1,5 chili di cocaina, nascosti nei suoi dreadlocks. Nobanda Nolubabalo, sudafricana 23 anni, è stata arrestata e trattenuta nella capitale della Thailandia lunedì 12 dicembre dopo che i doganieri avevano notato una sostanza bianca sospetta tra i suoi capelli.

I funzionari hanno poi effettuato una perquisizione e hanno scoperto che la donna aveva presumibilmente arruffato i suoi dread con la cocaina prima di imbarcarsi su un volo dal Brasile. La cocaina aveva un valore di contrabbando di £93.000 (4,5 milioni di baht). Il giornale Bangkok Post ha riferito che la sospettata ha ammesso di aver cercato di contrabbandare la droga per conto di un uomo d’affari thailandese.

La Thailandia ha alcune tra le leggi più severe del pianeta, per la lotta al contrabbando di droga: un giudice può addirittura imporre la pena di morte per i trafficanti. L’arresto dellla sudafricana segue l’esecuzione di un altro cittadino sudafricano per traffico di droga in Cina. Janice Linden, 38 anni, è stato ucciso con un’iniezione letale il lunedi successivo alla sua cattura nel novembre del 2008, perché aveva cercato di contrabbandare 3 kg di cristalli di metamfetamina nella città di Guangzhou, nel sud della Cina. Il presidente del Sud Africa, Jakob Zuma, aveva lanciato invano un appello al governo cinese affiché commutassero la pena in carcere.