Bangladesh, scontro tra traghetti a Dacca: almeno 23 morti

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 Giugno 2020 10:03 | Ultimo aggiornamento: 29 Giugno 2020 10:41
Bangladesh, scontro tra traghetti a Dacca: almeno 23 e morti

Bangladesh, scontro tra traghetti a Dacca: almeno 23 e morti (Foto Ansa)

Almeno 23 persone sono morte annegate e altre decine risultano disperse a causa del naufragio di un traghetto vicino al porto di Dacca, Bangladesh.

Secondo una prima ricostruzione, il traghetto del Bangladesh Morning Bird, con circa 50 persone a bordo ha preso in pieno un altro traghetto e si è capovolto. “Finora abbiamo recuperato ventitre corpi dal traghetto affondato”, ha detto un funzionario dei vigili del fuoco, Enayet Hossain. (Fonte Ansa).

Pozzuoli, traghetto finisce su una secca

Un traghetto con 250 passeggeri in partenza per il porto di Casamicciola a Ischia è rimasto bloccato per quasi due ore nel porto di Pozzuoli (Napoli).

A bordo molte auto ma anche diversi mezzi pesanti. 

Si tratta del Benito Buono della compagnia Medmar che doveva salpare alle 15.

I passeggeri sul traghetto, secondo quanto appreso dall’Agi da uno di loro raggiunto al telefono, non sono stati informati delle cause della sosta forzata.

Il motivo della sosta è stato appreso solo attraverso un ‘passa parola’ e non da una comunicazione del comandante dell’imbarcazione.

Anche all’imbarco non c’era nessun componente dell’equipaggio individuabile che abbia governato in qualche modo l’afflusso dei veicoli.

Un caos che ha generato oltre 50 minuti di ritardo prima del distacco dalla banchina. Poi siamo finiti su un banco di sabbia”, racconta il passeggero.

Il traghetto finito su una secca ha prima iniziato una serie di manovre per potersi liberare senza riuscirvi, poi è stato soccorso dal Quirino, che lo ha portato al largo consentendo dopo le 17.30 la reale partenza verso Ischia. (Fonte Agi).