Battaglia navale tra nave Usa e barcone di pirati: sei di loro catturati

Pubblicato il 11 Aprile 2010 13:03 | Ultimo aggiornamento: 11 Aprile 2010 13:03

Una nave da guerra americana ha catturato sei pirati dopo aver affondato il loro barcone al largo del Corno d’Africa, a quanto riferisce The Huffington Post. Si tratta del terzo incontro della marina Usa con i banditi in meno di due settimane.

Almeno 21 pirati sosno stati catturati dalla marina Usa dal 31 marzo nelle acque al largo della Somalia e nelle vicinanze, dove le navi americane fanno parte di una flottiglia internazionale per combattere i pirati.

Un comunicato della marina Usa afferma che i pirati hanno per primi aperto il fuoco contro la nave USS Ashland a circa 610 km da Djibuti. La Ashland ha risposto al fuoco e il barcone dei pirati è stato affondato. Sei di loro sono stati tratti in salvo e arrestati. Nessun danno alla Ashland.

Il 31 marzo la fregata USS Nicholas ha ingaggiato una battaglia a fuoco con un altro barcone di pirati a ovest delle Seychelles, affondando l’imbarcazione, catturando cinque pirati e la loro nave appoggio.

Il 4 aprile il cacciatorpediniere americano USS McFaul ha risposto alle richieste di aiuto di un mercantile ed ha catturato altri 10 pirati.

Alcuni corsari sono sati consegnati alle autorità kenyote perchè fossero processati, ma i Paesi africani sono riluttanti a diventare centri per tali processi. Lo scorso dicembre  il governo olandese ha liberato 13 pirati somali dopo che l’Unione Europea non è riuscita a trovare un Paese disposto a processarli.