Papa Francesco ha battezzato mio figlio! Istruzioni per far battezzare il tuo. Astenersi divorziati

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 gennaio 2018 7:00 | Ultimo aggiornamento: 8 gennaio 2018 14:46
battesimo-papa-francesco

Papa Francesco ha battezzato mio figlio! Istruzioni per far battezzare il tuo. Astenersi divorziati

ROMA – Papa Francesco ha battezzato mio figlio! Istruzioni per far battezzare il tuo. Astenersi divorziati. La domenica che cade tra il 7 e il 13 gennaio la Chiesa cattolica celebra la giornata del Battesimo di Gesù ad opera del Giovanni battista nel fiume Giordano. Quest’anno è caduta appunto il 7 e Papa Francesco ha battezzato ben 34 bambini. E se uno volesse far impartire il sacramento al proprio figlio dal Papa in persona nella Basilica di San Pietro, cosa dovrebbe fare?

Sul sito di Fanpage c’è un interessante pro-memoria, istruzioni per poter accedere a un così grande onore per i cattolici più ferventi. Intanto: la procedura è semplice, riuscirci è difficile, ma non impossibile, diciamo serve un po’ di fortuna. Naturalmente è gratis. Naturalmente sarebbe gradita un’offerta per la carità del papa. Nonostante le aperture recenti, le coppie divorziate faranno bene a non presentare domanda (anche se quattro anni fa battezzò il figlio di una coppia di conviventi).

Perché in effetti è necessario inviare una richiesta indirizzata alla Prefettura della Casa Pontificia – 00120 – Città del Vaticano, preceduta da un fax al numero +390669885863. Prima bisognerà procurarsi un certificato di idoneità dal vostro parroco e la conferma di aver partecipato al corso pre-battesimale, in aggiunta a un estratto anagrafico che dimostri la genitorialità. Nella lettera al papa bisognerà mettere per iscritto il motivo della richiesta.

Un certificato di idoneità è richiesto per madrine e padrini, posto che la Chiesa cattolica non considera la loro presenza un precetto. Tutti riceveranno una risposta, in larghissima parte negativa: del resto sono migliaia le richieste. Però provarci non costa nulla.