--

Battisti. Lula ne se infischia della Corte, concederà asilo politico

Pubblicato il 25 Dicembre 2009 17:13 | Ultimo aggiornamento: 25 Dicembre 2009 17:13

cesare_battistiIl presidente brasiliano Lula concederà l’asilo politico a Battisti. Aveva già rivendicato il suo potere decisionale sull’estradizione di Cesare Battisti: «Non mi importa delle decisioni del Supremo Tribunal Federal», che con l’ultima sentenza aveva di fatto vincolato la scelta di Lula al rispetto del trattato di estradizione in vigore tra il Brasile e l’Italia.

Oggi 25 dicembre uno dei legali brasiliani dell’ex terrorista Cesare Battisti ha detto che il presidente Luiz Inacio Lula da Silva concederà l’asilo politico al suo assisitito sulla base del trattato di estradizione tra Italia e Brasile. L’avvocato Roberto Barroso ritiene infatti che «il trattato di estradizione offre diverse possibilità per non concedere la consegna di Battisti» alla giustizia italiana. In una intervista concessa all’Agenzia Brasile, l’avvocato Barroso ha detto che il presidente Lula deciderà sull’estradizione di Battisti «entro il primo semestre del 2010».

Il legale ha aggiunto che Lula deve tenere conto non solo del trattato di estradizione tra i due Paesi, ma anche della Costituzione brasiliana e della tradizione di ospitalità del Brasile. Il 21 dicembre scorso, il presidente Lula ha detto che sull’estradizione dell’ex terrorista rosso, condannato all’ergastolo in Italia e arrestato nel 2007 a Rio de Janeiro, intende riservarsi l’ultima parola: «decido io, non mi importa delle decisioni della Corte suprema federale», ha detto.

Per introdurre la sua posizione sul caso Battisti, Lula ha usato una metafora calcistica: «L’Alta Corte mi ha passato la palla e deciderò io come calciare» ha dichiarato. Il presidente brasiliano ha aggiunto: «Non mi importa cosa abbia fatto il Stf. Adesso la palla è sul mio campo, e sono io a decidere come calciare, con tre dita o come fa Marta» (la brasiliana in dirittura d’arrivo per vincere per la quarta volta il titolo di miglior giocatrice di calcio del mondo, ndr).