Beirut, attentato vicino alla roccaforte Hezbollah: vittime e feriti

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 gennaio 2014 16:13 | Ultimo aggiornamento: 2 gennaio 2014 16:13
Attentato a Beirut

Attentato a Beirut

BEIRUT – Un’esplosione ha scosso nel primo pomeriggio del 2 gennaio la periferia sud di Beirut, roccaforte degli Hezbollah libanesi. Secondo le prime informazioni ci sarebbero vittime e diversi feriti. 

L’esplosione è avvenuta al centro del cosiddetto “quadrato di sicurezza” di Hezbollah, vicino alla vecchia sede della tv al Manar del movimento sciita libanese. I testimoni affermano che la strada era affollata di gente.

Le prime immagini vsono state trasmesse  dalla tv al Manar dello stesso movimento sciita, e mostrano carcasse di auto carbonizzate e le facciate di alcuni edifici sventrate. Le fonti di stampa libanesi affermano che si tratta di un attacco compiuto con almeno un’autobomba. L’attentato  è avvenuto nei pressi dell’ufficio politico di Hezbollah, riferiscono i media libanesi. Precisamente l’esplosione è avvenuta nel quartiere di Bir al Abed, nella trafficata via Arif, vicino alla vecchia sede della tv del movimento sciita e a poche centinaia di metri da un palazzo dove è ospitato il politburo del Partito di Dio.