Beirut, tra le vittime dell’esplosione c’è anche una cittadina italiana

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 Agosto 2020 19:07 | Ultimo aggiornamento: 6 Agosto 2020 19:24
Beirut, foto d'archivio Ansa

Beirut, tra le vittime c’è anche una cittadina italiana (foto Ansa)

Beirut, tra le vittime dell’esplosione c’è anche una cittadina italiana.

C’è anche una cittadina italiana di 92 anni tra le vittime dell’esplosione di Beirut.

Lo confermano fonti della Farnesina, che stanno monitorando in tempo reale la situazione insieme all’ambasciata d’Italia a Beirut.

Si tratta, secondo quanto si apprende, di Maria Pia Livadiotti, nata a Beirut nel 1928 e moglie di Lutfallah Abi Sleiman, già medico di fiducia dell’ambasciata d’Italia in Libano.

E’ salito intanto ad almeno 137 morti e 5mila feriti il bilancio delle esplosioni nel porto e gli sfollati sono 300mila.

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha avuto oggi una conversazione telefonica con il Primo Ministro libanese, Hassan Diab.

Nel corso del colloquio Conte ha espresso – si legge nella nota – profonda solidarietà del governo italiano per la tragica esplosione.

Nell’assicurare l’incondizionato sostegno italiano alle Autorità e al popolo libanesi in questa dolorosa circostanza, il presidente ha confermato che l’Italia ha già provveduto all’invio di personale e materiali.

Materiali che arriveranno tramite un’azione concertata tra Protezione Civile, Ministero degli Affari Esteri e della Difesa.

I due primi ministri hanno convenuto – riferisce la nota – di restare in stretto contatto.

“Stamattina è partito dalla Base di pronto intervento umanitario delle Nazioni Unite di Brindisi un volo umanitario diretto a Beirut – organizzato dal ministero degli Affari Esteri, insieme al Dipartimento della Protezione Civile e al Comando Operativo del vertice Interforze – con un carico di circa 8,5 tonnellate di materiale sanitario messo a disposizione dalla Cooperazione Italiana”.

Lo ha reso noto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio su Facebook.

“La viceministra Emanuela Del Re – le sue parole  sta lavorando intensamente e seguendo in prima persona tutta l’attività di cooperazione”. (Fonte: Ansa).