Usa, pestato in carcere Benedetto Cipriani, condannato a 200 anni per triplice omicidio

Pubblicato il 21 Gennaio 2011 10:43 | Ultimo aggiornamento: 21 Gennaio 2011 11:14

Benedetto Cipriani, sessantaduenne di Ceccano (Frosinone), accusato di essere il mandante di un triplice omicidio e condannato in primo grado a duecento anni di carcere negli Stati Uniti, è ricoverato nel reparto di terapia intensiva del Connecticut Health Center.

Secondo quanto riferito dalla Polizia di Suffield, sarebbe stato aggredito dal suo compagno di cella. Al termine di una violenta lite, iniziata per banali motivi, Benedetto Cipriani sarebbe stato vittima di un vero e proprio pestaggio.

Immediatamente soccorso dal personale del Correctional Institution MacDougall-Walker è stato trasferito in condizioni definite critiche nella vicina università-ospedale. Il responsabile del Dipartimento di Polizia, Brian Garnett, ha riferito alla stampa locale che è stata aperta un’indagine per cercare di capire i motivi che hanno portato il detenuto a picchiare in maniera così violenta Benedetto Cipriani.

[gmap]